shmbk.it

Blog

Autore

admin

La polizza assicurativa sui prestiti con delega

Come si può vedere sul sito internet Iprestiticondelega.it, di solito si chiede un prestito delega quando già si è ricorsi alla cessione del quinto, e si sta provvedendo a ripagare il debito contratto. Si accede a tale finanziamento per ottenere una liquidità aggiuntiva, o dimezzare le tempistiche di rimborso tramite delle rate mensili più consistenti. Proprio il saldo mensile infatti aumenterà del doppio, in quanto con questo tipo di prestito la banca può trattenere dalla paga del lavoratore un massimo del 40 % (due volte tanto il tetto massimo imposto con la cessione del quinto). Alla luce di queste considerazioni è giusto pensare che il risarcimento di un prestito delega è molto impegnativo finanziariamente, e delle volte il debitore si trova in difficoltà a risanare il passivo. Quando questo non potrà più far fronte a tale spesa avrà bisogno …

A cosa serve un conto corrente?

Sembra quasi assurdo pensare che qualcuno non sappia cosa sia un conto corrente, eppure ci sono moltissime persone che non hanno idea di tutta una serie di nozioni in merito che è necessario acquisire, al fine di aprirne uno in linea con le nostre esigenze. Di seguito proveremo a fornire al lettore tali strumenti, in modo tale da sapere bene cosa stiamo approvando prima ancora di firmare tutte le carte e i documenti necessari alla sottoscrizione.

Un conto corrente è uno strumento utilissimo per gestire al meglio le nostre finanze, con l’aiuto e la sicurezza che può offrirci la banca a cui ci rivolgiamo. Collegati a questo ci sono ulteriori servizi, come la carta di credito o di debito, messi a disposizione della posta o della banca al fine di invogliare i clienti a depositare i loro risparmi presso le

Come funziona la cessione del quinto?

Se ci stiamo informando su che tipo di finanziamento richiedere molto probabilmente la dicitura cessione del quinto non ci è nuova. Anche se ne sentiamo parlare spesso non sempre ci è chiaro di cosa si tratta, e tendiamo a far confusione circa il suo reale funzionamento. Questo articolo si propone proprio di far luce sulla questione, analizzando brevemente in cosa consiste una cessione del quinto. Se quanto detto di seguito non ci chiarisce ogni dubbio che ci è sorto in merito possiamo approfondire il discorso sul sito internet Prestiti con Cessione del Quinto.

La cessione del quinto è una tipologia di prestito, concessa esclusivamente ai lavoratori in possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato ai pensionati INPS. A fungere da garanzia per la banca è proprio la busta paga del soggetto (o i cedolini pensionistici), dalla quale

Definizione di piccolo prestito

Un piccolo prestito è la soluzione perfetta per ottenere in fretta una piccola liquidità, che ci può servire per affrontare una spesa contenuta o per riuscire a saldare qualche piccolo debito contratto nel tempo. Di seguito riusciremo a capire al meglio che cos’è un piccolo prestito, e quali vantaggi potremo trarre richiedendone uno alla nostra banca.

Per essere definito tale, un piccolo prestito deve rispondere a determinati criteri. Nello specifico è necessario che:

      Il valore del prestito, ovvero la somma di denaro che stiamo richiedendo, sia minimo e di piccola portata. Parliamo di un massimo di 5000 euro, e un minimo di 200 o 500 euro.

      La durata del risarcimento sia breve. Solitamente i piccoli prestiti vengono estinti in un massimo di 12 mesi, 18 in casi eccezionali.

      Il denaro richiesto sia elargito nel giro di pochissimo

Chi può ottenere un mutuo?

Con la crisi del mercato immobiliare e il conseguente calo del prezzo delle case, oggi è il momento ideale per acquistare una proprietà. Sebbene i prezzi siano notevolmente abbattuti, non è detto che tutti disponiamo di tutta la cifra necessaria a concludere la trattativa. Per ovviare al problema però possiamo rivolgerci a banche e istituti di credito e farci anticipare la somma di cui abbiamo bisogno, per poi restituirla in comode rate mensili. Questo tipo particolare di finanziamento viene chiamato mutuo. Ognuno può provare a richiederne uno, ma solo chi possiede determinati requisiti lo farà con successo.

La prima cosa di cui le banche si accertano è la nostra situazione finanziaria. Andranno a verificare i nostri precedenti economici, quindi è bene che il richiedente non sia iscritto al registro Crif. Questo significa che i soggetti considerati cattivi pagatori, o che

Protestati e cattivi pagatori

Molto spesso sentiamo parlare di protestati o cattivi pagatori, soprattutto se il nostro discorso verte su prestiti e finanziamenti. Queste due parole definiscono due diverse condizioni, accomunate da un trascorso economico non proprio rosa e fiori. Ma chi sono i protestati? E i cattivi pagatori? C’è differenza tra le due definizioni? Nelle righe che seguono tenteremo di far luce sui quesiti in maniera chiara e concisa.

Si diventa cattivi pagatori se manchiamo di saldare una o più rate di un determinato pagamento. Talvolta questi accrediti possono essere fatti anche sotto forma di cambiali, che sono un titolo finanziario esecutivo attraverso il quale ci impegniamo a risarcire il prestatore entro una certa data. Venendo meno al patto, e saltando il risarcimento di una o più rate, si diventa cattivi pagatori. Il prestatore, che nella maggior parte delle volte è una banca

Prestiti finalizzati online: migliori offerte del 2019

I prestiti finalizzati ( http://iprestitifinalizzati.it/) sono indirizzati all’acquisto di un determinato bene e la modalità migliore per scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Tra le offerte migliori del 2019 si ricorda quello erogato da Agos Ducato. Infatti questa società mette a disposizione varie proposte tenendo in considerazione i vari obiettivi del cliente. Ad esempio, il finanziamento può essere volto all’acquisto di un mezzo (motto, auto o camper), di elettrodomestici, di mobili oppure alla ristrutturazione della casa o coprire le spese per un viaggio e per l’università. L’importo erogabile è di massimo 30.000 euro e il rimborso avviene in un periodo di tempo variabile da 12 a 120 mesi.

I finanziamenti Compass sono diversificati a seconda che il cliente abbia o meno una busta paga. In questo modo è possibile accedere al prestito aggirando questo requisito restrittivo presentando …

Preventivi prestiti pensionati Inps, come funzionano?

I pensionati INPS possono ricevere somme di denaro in prestito per far fronte alle proprie esigenze con la possibilità di avere condizioni agevolate. Ecco come funzionano i preventivi per prestiti pensionati INPS.

Solitamente il prestito pensionati INPS più richiesto è la cessione del quinto della pensione. In questo caso l’ammontare massimo della rata è pari a 1/5 dello stipendio e la rata comprende la quota di capitale e di interessi, a cui si aggiungono i costi di istruttoria. Inoltre spesso nella rata è compreso anche il costo dell’assicurazione. I prestiti pensionati INPS nella forma della cessione del quinto prevedono che in caso di morte del debitore principale, gli eredi non siano tenuti a pagare le rate rimanenti, questo perché nel preventivo è necessario tenere in considerazione anche il costo dell’assicurazione rischio vita. L’assicurazione può essere stipulata autonomamente e in questo …

Prestiti Inpdap: a chi rivolgersi

Il 6 dicembre 2011 i prestiti inpdap, non sono altro che una sorta di finanziamenti per i dipendenti pubblici dove queste somme di denaro venivano direttamente prelevate dal Fondo Credito o anche dalle banche finanziarie.
In seguito alla manovra di dicembre 2011 il finanziamento è stato riservato anche al sistema pensionistico, quindi agli ex dipendenti pubblici.
Se sei alla ricerca di un prestito inpdap ma vuoi sapere differenti informazioni su di esso, il mio consiglio è quello di leggere attentamente questo articolo.

Prestiti inpdap: cosa sono?

Come già è stato accennato in precedenza, i prestiti sono rivolti a tutti gli ex dipendenti statali. Come per i vecchi finanziamenti anche in questi inpdap recupera le quote del fondo perduto ed in particolar modo “i finanziamenti agevolati dipendono dal prelievo obbligatorio dei dipendenti pubblici e riguarda le seguenti %:
0.35% per i …

© 2019 shmbk.it — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑