Solitamente si ricorre a un prestito con cambiali solo in caso di estrema necessità. A un simile finanziamento possono accedere una grande varietà di clienti, compresi quelli che non hanno molte chance di ottenere un prestito “convenzionale”. Parliamo di protestati, casalinghe, lavoratori atipici o autonomi, eccetera, tutte persone che non dispongono di particolari garanzie economiche. Come si può immaginare quindi i tassi di interesse previsti possono risultare molto alti, soprattutto se paragonati a quelli di altri tipi di prestiti, proprio perché la banca si assume un rischio maggiore a elargire denaro a queste categorie di persone.

Il valore dei tassi di interesse in un prestito cambializzato è soggetto a variazioni. A influire sul risultato finale ci sono diversi fattori, tra cui:

      La solidità delle garanzie fornite dal richiedente. Queste possono essere di vario genere o natura, ma tanto più sono valide, meno interessi dovremo alla banca;

      La finalità del prestito, ovvero come intendiamo spendere la somma ricevuta. Spesso specificare la motivazione della richiesta può comportare al debitore uno sconto sui tassi di interesse. È per esempio il caso di prestiti atti a coprire delle spese mediche, o per acquistare un immobile o ristrutturarlo;

      Il valore del prestito stesso. Se chiediamo una cifra cospicua, molto alta – anche se accompagnata da solidissime garanzie – potremo subire dei tassi maggiori. Il TAN per esempio viene sempre calcolato in rapporto alla somma ottenuta, e quindi sarà minore per i prestiti di piccola portata. Inoltre un finanziamento di basso valore rappresenta un rischio minimo per il creditore, che quindi sarà più sicuro che il denaro elargito possa tornargli indietro.

Possiamo scegliere di sottoscrivere un prestito cambializzato a tasso fisso o variabile. Nel primo caso subiremo un tasso costante, sempre uguale per tutta la durata del finanziamento, il cui valore viene stabilito in fase di sottoscrizione. Nel caso invece di un finanziamento a tasso variabile l’ammontare degli interessi viene ricalcolato periodicamente, seguendo l’andamento del mercato. Non sapremo mai con certezza quindi quanto dovremo alla banca. Per capire meglio tali dinamiche e approfondire il discorso sui prestiti cambializzati è possibile consultare i contenuti del sito internet https://prestiticambializzatisulweb.it.