Il 6 dicembre 2011 i prestiti inpdap, non sono altro che una sorta di finanziamenti per i dipendenti pubblici dove queste somme di denaro venivano direttamente prelevate dal Fondo Credito o anche dalle banche finanziarie.
In seguito alla manovra di dicembre 2011 il finanziamento è stato riservato anche al sistema pensionistico, quindi agli ex dipendenti pubblici.
Se sei alla ricerca di un prestito inpdap ma vuoi sapere differenti informazioni su di esso, il mio consiglio è quello di leggere attentamente questo articolo.

Prestiti inpdap: cosa sono?

Come già è stato accennato in precedenza, i prestiti sono rivolti a tutti gli ex dipendenti statali. Come per i vecchi finanziamenti anche in questi inpdap recupera le quote del fondo perduto ed in particolar modo “i finanziamenti agevolati dipendono dal prelievo obbligatorio dei dipendenti pubblici e riguarda le seguenti %:
0.35% per i dipendenti pubblici, 0.80% per l’assistenza magistrale, 0.35% poste italiane e 0.15% per i pensionati pubblici. ”

Requisiti

Per poter accedere a questa tipologia di prestito bisogna rispecchiare i seguenti requisiti:
– Essere pensionati pubblici
– Essere iscritti all’assistenza magistrale
– aver lavorato per le poste italiane
– i pensionati che hanno aderito alla cessione del quinto
– essere sia lavoratori che pensionati di altre amministrazioni ed essere iscritti al Fondo Credito

Per quanto riguarda ne esistono differenti tipologie di finanziamento che cambiano in base al fine ed alle richieste. Esistono differenti tipologie di prestiti: piccoli prestiti, prestiti pluriennali diretti, prestiti pluriennali garantiti e prestiti per i pensionati.
I piccoli prestiti non sono altro che una piccola somma di denaro richiesta dai dipendenti pubblici, in genere, questa tipologia di prestito dura da 1 ad un massimo di 4 anni.
Invece, per quanto riguarda la forma di prestiti pluriennali invece la somma di denaro richiesta è più grossa e come in tutte le richieste di finanziamento è importante che venga data la giusta documentazione.
Infine esiste una forma di finanziamento esclusiva solo per chi è già in pensione da almeno 5 anni ed al momento della richiesta dovrà portare tutte le documentazioni.

Come richiederlo?

Per quanto riguarda la richiesta del finanziamento, la procedura è sempre la stessa che viene eseguita per le classiche richieste di prestiti. Come in tutti i prestiti vengono sempre ceduti in base alla disponibilità economica del richiedente e quindi per richiederla dovrà essere compilato il modulo che potrà essere tranquillamente scaricato su internet nel sito ufficiale dell’inps.
Dopo aver stampato e compilato il modulo potrà essere “inviato all’ufficio territoriale e di provincia e in alcuni casi potrà essere anche inviata in via telematica ed avrete la risposta positiva o negativa dell’inps”.

Per ulteriori dettagli in merito, vi consigliamo di consultare il sito www.guidaprestitiinpdap.it.